PHOTOGALLERY IN TEMPO REALE
Le foto sono caricate in tempo reale dai pellegrini in viaggio. Gallery is empty
PROGRAMMA
Sabato 21 marzo
– Partenza in treno alta velocita da Milano Centrale a Bologna ore 7.30 circa
– Dalla stazione sistemazione bagagli presso l’Ospitalità S. Tommaso in Via S. Domenico 1, a ca. 35 minuti dalla stazione

Giornata dedicata al Santuario della Madonna di San Luca – pellegrinaggio a piedi (un’ora e 15 dall’Ospitalità S. Tommaso) o autobus:
– Ore 11.15 Messa celebrata da Don Carlo, con successiva spiegazione icona San Luca dai preti diocesani lì residenti
– Ore 13 pranzo al sacco nella sala del santuario prenotata
– Ore 14.15 visita guidata Santuario da organizzare con Uff turistico
– Ore 16.00 discesa in città e sistemazione in albergo – riposo – tempo libero
– Vespri h. 19.10 in S. Domenico
– H. 20.00 cena presso la struttura S. Tommaso che ci ospita (due primi, tagliatelle/lasagne, arrosti e salsicce, due verdure e dolci)
– Pernottamento presso l’ospitalità S. Tommaso con colazione compresa

Domenica 22 marzo
Giornata dedicata a Bologna:
– H. 9.40 spiegazione Arca (cella dove è morto S. Domenico) nella chiesa S. Domenico da parte di Padre Angelo
– H. 10.30 Messa in S. Domenico concelebrata o celebrata da don Carlo
– Approfondimento Chiesa S. Domenico al termine della Messa
– H. 12.30/12.45 Pranzo emiliano tipico in ristorante da definire
– H. 14.30 visita guidata a Santo Stefano, S. Petronio, S. Francesco, giro delle Pietà
– Rientro tardo pomeriggio con treno indicativamente alle h.19.00
 

PHOTOGALLERY IN TEMPO REALE
Le foto sono caricate in tempo reale dai pellegrini in viaggio.
PROGRAMMA
Entro le ore 10,30: ritrovo a San Fruttuoso

Ore 11,00: Santa Messa celebrata da don Carlo e padre Mario, parroco di San Fruttuoso, nella antica Chiesa della Abbazia.

Ore 12,00: partendo dalla spiaggia, ci recheremo insieme a nuoto -e/o con le barche disponibili- fin sulla verticale della statua del Cristo degli Abissi, immerso su un fondale a circa 17m. di profondità e visibile dalla superficie con la maschera subacquea o con gli “specchi” dei barcaioli, per la recita dell’Angelus. Distanza dalla spiaggia 300m. circa.

Ore 13,30: pranzo al sacco insieme sul sagrato della Chiesa o nelle vicinanze. (La consueta area attrezzata FAI non è purtroppo disponibile causa smottamento della zona rocciosa soprastante non ancora messo in sicurezza).

Ore 14,30: canti.

Ore 15,00: bagno finale.

PROGRAMMA
Sabato 8 giugno

*(orari e luogo di partenza solo per chi si ritrova a Milano QT8)

ore 10.30 ritrovo presso i pullman in P.zza S. Maria Nascente (MM1 fermata QT8)
ore 10.40 Angelus
ore 11.00 partenza (NB Se un gruppo è più di 50 persone orari e luogo di partenza possono essere concordati diversamente)
Arrivo a Macerata h 19 circa
ore 20.00 Macerata Stadio Helvia Recina: testimonianze poi S. Messa concelebrata. (probabilmente ci sarà un intervento in diretta di Papa Francesco)
ore 22.00 a piedi per Km 26 durante il percorso: recita dell’intero S. Rosario, testimonianze, canti

Domenica 9 giugno
ore 6.00 arrivo a Loreto: consacrazione a Maria e benedizione finale. Visita e preghiera personale in S. Casa
ore 7.30 Partenza da Loreto
ore 14.00 Arrivo a Milano
ISCRIZIONI
NOTE IMPORTANTI

PHOTOGALLERY IN TEMPO REALE
Le foto sono caricate in tempo reale dai pellegrini in viaggio.
PROGRAMMA
01/01 mercoledì MILANO – TEL AVIV – NAZARETH
Partenza in bus da p.zza S. Maria Nascente per aeroporto di Milano Malpensa h 4,30 (ritrovo h. 4,20) e decollo h. 7,05 con volo di linea Swiss Air Lines con scalo a Zurigo (arrivo 8,05 e ripartenza 9,45), arrivo a Tel Aviv h. 14,35 ora locale. All’arrivo incontro con la guida e trasferimento a Nazareth lungo la Via Maris. Sosta al Monte Carmelo, tempo permettendo. Arrivo a Nazareth, sistemazione in albergo, cena e pernottamento.

02/01 giovedì NAZARETH
Al mattino visita della Fontana della Vergine, della Basilica dell’Annunciazione, del Museo di Nazareth e Cana. Partenza per Tiberiade e pranzo alle Beatitudini. Pomeriggio visita ai Santuari del lago: Monte delle Beatitudini – Tabga e la Moltiplicazione dei pani – Chiesa di S. Pietro – Cafarnao e la Casa di Pietro. Rientro a Nazareth per cena e pernottamento.

03/01 venerdì NAZARETH- BETLEMME – GERUSALEMME
Al mattino partenza per il Monte Tabor e visita. Proseguimento per Betlemme e seconda colazione in ristorante. Pomeriggio dedicato alla visita di Betlemme: Campo dei Pastori e la Basilica della Natività. Arrivo in serata a Gerusalemme, cena e pernottamento.

04/01 sabato GERUSALEMME
Pensione completa. Al mattino Monte degli Ulivi: Betfage, Edicola dell’Ascensione, Grotta del Padre Nostro, Getzemani, il sepolcro vuoto della Vergine e Gallicantu. Nel pomeriggio Quartiere Armeno – Quartiere Giudaico – Via Dolorosa – S. Sepolcro e Calvario. Pernottamento.

05/01 domenica GERUSALEMME
Pensione completa. In mattinata escursione nel deserto di Giuda. Pranzo a Gerico. Nel pomeriggio visita ai Santuari di Ein Karem che ricordano la visita di Maria a Sant’Elisabetta e la nascita di San Giovanni Battista. Pernottamento.

06/01 lunedì GERUSALEMME – TEL AVIV – MILANO
Prima Colazione. Intera mattinata dedicata al completamento della visita di Gerusalemme: Muro della Preghiera (del Pianto)- Spianata del Tempio – S. Anna e Piscina Probatica – Monte Sion con la Chiesa del Cenacolo e della Dormizione della Vergine. Seconda colazione. In tempo utile trasferimento all’aeroporto di Tel Aviv e imbarco sul volo di linea Swiss Air h. 16,00, arrivo a Zurigo h. 19,20, ripartenza h. 21,10 ed arrivo a Milano Malpensa h. 22,05. Proseguimento per Milano QT8 con pullman privato.

Calendario Sante Messe
01-01-2020 - 17:00- 17:50 - Stella Maris
02-01-2020 - 07:00 – 07:50 - Nazareth – Sanctuary of The Annunciation / Lower Basilica
03-01-2020 - 15:00 – 15:50 - Bethlehem – Basilica / St. Joseph
04-01-2020 - 07:15 – 07:45 - Jerusalem – Basilica of the Holy Sepulchre / Holy Tomb
05-01-2020 - 11:00 – 11:50 - Jerusalem – Gethsemane / Grotto of the Apostles
06-01-2020 - ora da definirsi - Ein Karem / luogo della visita di Maria a Elisabetta e nascita di Giovanni Battista
MAPPA
 

PHOTOGALLERY IN TEMPO REALE
Le foto sono caricate in tempo reale dai pellegrini in viaggio.
PROGRAMMA
30 settembre lunedì – Milano Malpensa / Lourdes
Ritrovo QT8 piazza Santa Maria Nascente ore 4.40, partenza ore 4,50 per aeroporto di MILANO MALPENSA T1 – Area Imbarchi Compagnia Aerea. Disbrigo delle formalità d’imbarco con assistenza di un funzionario della Duomo Viaggi e partenza con volo speciale noleggiato per LOURDES delle 07.30. Arrivo a Lourdes dopo 90 minuti di volo, trasferimento in pullman all’hotel. Primo saluto alla Grotta di Massabielle. Pranzo. Apertura del Pellegrinaggio. Inizio delle visite con il “cammino di Santa Bernadette” – il Museo, il Moulin de Boly, il Cachot. Ore 17.00, Celebrazione Eucaristica. Alle 18.00, santo Rosario alla Grotta in lingua italiana. Cena e pernottamento. Alle 21.00, tradizionale Flambeaux.

1 ottobre martedì – Permanenza a Lourdes
Pensione completa. Intera giornata dedicata alle funzioni religiose: Celebrazione Penitenziale con il cammino della Croce, celebrazione Eucaristica in lingua italiana. Ore 17 Processione Eucaristica e alle 18 Santo Rosario in lingua italiana alla grotta. Alle 21 Flambeaux.

2 ottobre mercoledì – Lourdes / Milano
Piccola colazione e trasferimento all’aeroporto per il rientro in Italia con volo ITC delle 09.50. Arrivo a Malpensa T1 alle 11.20 ca. Rientro in parrocchia in bus.
 

PHOTOGALLERY IN TEMPO REALE
Le foto sono caricate in tempo reale dai pellegrini in viaggio.
DIARIO DEI PELLEGRINI
PROGRAMMA
1 Giorno 18/09 mercoledì MILANO MALPENSA – TEL AVIV – NAZARETH
Partenza in bus da p.zza S. Maria Nascente per aeroporto di Milano Malpensa h 4,30 (ritrovo h. 4,20) e decollo h. 7,05 con volo di linea Austrian AirLines con scalo a Vienna (arrivo 8,35 e ripartenza 10,25), arrivo a Tel Aviv h. 14,55 ora locale. All’arrivo incontro con la guida e trasferimento a Nazareth lungo la Via Maris. Sosta al Monte Carmelo, tempo permettendo. Arrivo a Nazareth, sistemazione in albergo, cena e pernottamento.

2 Giorno 19/09 giovedì NAZARETH
Pensione completa. In mattinata visita ai Santuari di Nazareth, con Santa Messa presso la Grotta dell’Annunciazione, piccolo museo dell’antico villaggio di Nazareth con il Kaire Maria, la chiesa di San Giuseppe e la Fontana della Vergine. Nel pomeriggio salita al Monte Tabor, Basilica della Trasfigurazione e Santuario di Cana di Galilea. Pernottamento.

3 Giorno 20/09 venerdì NAZARETH
Pensione completa. Prima visita a Banias, sorgenti del Giordano e resto della giornata dedicata Visita ai Santuari del Lago di Tiberiade. Escursione in battello sul Lago di Galilea. Proseguimento con la visita di Tabga (moltiplicazione dei pani e dei pesci). Salita verso il Monte delle Beatitudini dove Gesù pronunciò il sermone della montagna. Pranzo in ristorante e nel pomeriggio proseguimento per Cafarnao e in seguito fino a Magdala , luogo nativo di Maria Maddalena. Visita del sito. Rientro a Nazareth per la cena ed il pernottamento.

4 Giorno 21/09 sabato NAZARETH – SAMARIA – BETLEMME – GERUSALEMME
Pensione completa. In mattinata Partenza presto dalla Galilea per la Samaria, regione evangelizzata da Filippo. Prima sosta a Nablus, l’antica Sichem, cittadina fra i monti Ebal e Garizim, visita al pozzo di Giacobbe o della Samaritana. Pranzo a Betlemme. Nel pomeriggio, visita della Basilica della Natività e il Campo dei Pastori. Partenza per Gerusalemme, sistemazione in albergo, cena e pernottamento.

5 Giorno 22/09 domenica GERUSALEMME
Pensione completa. Intera giornata dedicata alla visita della città. Al mattino : Valle del Cedron, Chiesa di San Pietro in Gallicantu, Cenacolo e Chiesa della Dormizione di Maria sul Monte Sion. Nel pomeriggio : Chiesa della Flagellazione, Via Dolorosa, Basilica della Risurrezione con il Calvario e il Santo Sepolcro.

6 Giorno 23/09 lunedì GERUSALEMME (esc. al Mar Morto e Masada)
Pensione completa. Di buon mattino partenza per Masada, poderosa fortezza che sorge su uno sperone roccioso dove si rifugiarono Zeloti ed Esseni nell’ultima disperata resistenza contro i Romani. Salita in funivia. Quindi proseguimento per il Mar Morto con sosta e visita alle rovine di Qumram. Arrivo a Gerico per il pranzo. Nel pomeriggio visita panoramica della città : Tel El Sultan, Monte della Quarantena, albero di Zaccheo, la Gerico del tempo di Gesu’. Rientro in albergo, cena e pernottamento.

7 Giorno 24/09 martedì GERUSALEMME
Pensione completa. Continuazione della visita della città. Al mattino : spianata delle Moschee, quartiere ebraico, Muro del Pianto, Chiesa di Sant’Anna e Piscina Probatica. Nel pomeriggio salita al Monte degli Ulivi. Visita all’Edicola dell’Ascensione, Grotta del Pater Noster, Dominus Flevit, Basilica del Getsemani. Ultime visite della giornata alla Tomba della Madonna ed alla Grotta della Cattura di Gesu’.

8 Giorno 25/09 mercoledì GERUSALEMME – TEL AVIV – MILANO
Prima colazione e pranzo. Al mattino presto, partenza per la visita ai Santuari di Ein Karem che ricordano la visita di Maria a Santa Elisabetta e la nascita di San Giovanni Battista. Quindi in tempo utile, trasferimento all’aeroporto di Tel Aviv ed operazioni di imbarco sul volo di linea Austrian AirLines h. 16,10, arrivo a Vienna h. 19,00, ripartenza h. 20,30 ed arrivo a Milano Malpensa h. 21,55. Proseguimento per Milano QT8 con pullman.


MAPPA
 

PHOTOGALLERY IN TEMPO REALE
Le foto sono caricate in tempo reale dai pellegrini in viaggio.
PROGRAMMA
1° giorno – Lunedì 15 luglio: Milano Malpensa T1/volo notturno
Partenza ore 14.40 (ritrovo ore 14.30) da Milano QT8 P.zza Santa Maria Nascente per aeroporto Milano Malpensa Terminal 1. Ore 18.00 incontro con l’accompagnatore a Malpensa, direttamente ai banchi di accettazione Austrian. Operazioni di imbarco e doganali. Partenza per Yerevan – Via Vienna, con volo notturno. Cena e pernottamento a bordo.

2° giorno – Martedì 16 luglio: Yerevan (*)
Ore 03.35 arrivo in aeroporto e operazioni doganali di ingresso. Incontro con guida locale, trasferimento in albergo e sistemazione. Brevissimo riposo, colazione e partenza verso le ore 10.30 per visitare il Museo Storico inaugurato nel 1931, con reperti antichissimi, che fornisce una panoramica storica molto utile come introduzione al viaggio. Pranzo e ingresso al Matenadaran (Biblioteca dei Manoscritti), che custodisce circa 18.000 antichi testi di valore inestimabile (molti impreziositi da bellissime miniature) e documenti storici dell’Europa e dell’Asia. Sosta sulla piazza delle “Cascate”. Giro panoramico orientativo, con visita alla Cattedrale dedicata a San Gregorio l’Illuminatore, di recente costruzione. Cena in ristorante e pernottamento in albergo.

(*) Yerevan, pur essendo una tra le più antiche città del mondo, non conserva l’architettura del passato e risente dell’influenza sovietica, ben visibile nella piazza principale progettata nel 1920 dall’Arch. Tamanjan e nei vari edifici civili.

3° giorno – Mercoledì’ 17 luglio: Yerevan – Khor Virap (45 km) – Noravank (84 km) – Yerevan (118 km)
Colazione e partenza per la destinazione più frequentata dagli Armeni: il monastero di Khor Virap, “fossa profonda” poiché al suo interno si scende nella grotta in cui fu imprigionato per 13 anni San Gregorio l’Illuminatore, prima di convertire il re Tiridate nel 301 e così introdurre il cristianesimo. San Gregorio fu il primo Katholicos (Patriarca Supremo della chiesa apostolica armena). Il monastero è posto di fronte alla imponente mole del biblico monte Ararat, oggi in territorio turco. Pranzo in ristorante e visita al suggestivo monastero di Noravank, “Monastero Nuovo”, circondato da un paesaggio stupendo, quasi inaccessibile, cui si arriva per una stretta valle; venne costruito tra il XIII e il XIV sec. utilizzando il tufo rossastro delle rupi circostanti. Rientro a Yerevan. Cena in ristorante e pernottamento in albergo.

4° goirno – Giovedì’ 18 luglio: Yerevan – Sevan (70 km) – Goshavank – Dzoraget
Colazione e carico bagagli. Partenza per Sevan e visita alle chiese della Madre di Dio e dei Santi Apostoli, su quella che anticamente era un’isola sul lago (a quasi 2000 mt) e ora unita alla terraferma, a causa di un abbassamento dell’acqua provocato in epoca sovietica. Pranzo e prosecuzione per Goshavank (XII sec.), ampio complesso monastico di, di grande importanza culturale ed artistica. Partenza per Dzoraget. Arrivo e sistemazione in albergo. Cena e pernottamento.

5° giorno – Venerdì 19 luglio: Dzoraget – Haghpat – Akhtala – Spitak – Gyumri
Colazione e carico bagagli. Partenza verso nord, nella boscosa regione di Lori, al confine con la Georgia. Visita allo splendido complesso monastico di Haghpat (Patrimonio Unesco). Si procede poi per il monastero-fortezza di Akhtala, dove si visiterà la Chiesa di S. Astvazazin (Madre di Dio) con affreschi di notevole fattura, molto rari ormai in Armenia. Pranzo in ristorante. Trasferimento a Spitak (cittadina distrutta dal terremoto del 1998 e ricostruita in parte anche con intervento italiano): incontro con le Suore di Madre Teresa e visita alla loro opera (*). Proseguimento per Gyumri. Cena in ristorante, sistemazione e pernottamento in albergo.

(*) Madre Teresa è giunta in Armenia a portare il suo aiuto dopo il terremoto del 1988. Da allora le sue suore seguono in particolare le persone adulte con handicap. Molti volontari italiani prestano gratuitamente la loro opera nei mesi estivi.
(*) Gyumri, capoluogo della provincia di Shirak, seconda città dell’Armenia (distrutta nel terremoto del 1988 e tuttora solo parzialmente ricostruita). Conserva alcune abitazioni tipiche dell’architettura russa dell’ottocento. Entrò a far parte del territorio russo in seguito alla guerra russo-persiana. Ha avuto vari nomi, tra cui Alexandrapol in onore della moglie dello zar Nicola I che visitò la cittadina nel 1837 e Leninakan (in onore di Lenin) fino al 1924.


6° giorno – Sabato 20 luglio: Gyumri (*) – Marmashen – Ashotsk – Yerevan
Colazione e carico bagagli. Partenza con minibus per ammirare il piccolo complesso monastico di Marmashen (14 km). Si procederà quindi verso il nord (42 km) ove ad Ashotsk (*) si visiterà l’Ospedale “Redemptoris Mater” accompagnati dal suo amministratore, padre Mario Cuccarollo, che ci racconterà la sua esperienza. Santa Messa e pranzo con padre Mario. Nel pomeriggio rientro a Yerevan (156 km). Arrivo, sosta per acquisti al tipico mercato della frutta. Sistemazione in albergo. Cena in ristorante e pernottamento in albergo.

(*) L’ospedale di Ashotsk, fatto costruire da Giovanni Paolo II in epoca sovietica, dopo il terremoto del 1988, è stato inaugurato nel 1991. È gestito dal camilliano p. Mario Cuccarollo, che segue anche ambulatori e scuole nei poveri villaggi circostanti. Chi volesse approfondire l’argomento può vedere il filmato: www.youtube.com/watch?v=e3_fIAMUZx8

7° giorno – Domenica 21 luglio: Yerevan – Zvartnots – Echmiadzin (20 km) – Yerevan
Colazione. Partenza per visita alle rovine di Zvartnots, detta delle “Forze Vigilanti”, perla dell’architettura armena del VII sec., grandiosa cattedrale distrutta da un terremoto nel X sec. Prosecuzione visite alle Chiese delle martiri Santa Hripsimé (618 d.C.) e Santa Gayané (630 d.C.). Escursione nel territorio della “Santa Sede” armena ad Echmiadzin, residenza del Katholicos, con visita alla Cattedrale. Zvartnots ed Echmiadzin sono Patrimonio UNESCO. Pranzo e rientro in città. Ingresso al Museo del Genocidio del 1915, nel quale viene preservata la memoria della tragedia che ha segnato in maniera indelebile la nazione armena. Cena in ristorante e pernottamento.

8° giorno – Lunedì 22 luglio: Yerevan – Garni (27 km) – Geghard (10 km) – Yerevan
Colazione. Partenza per visita al monastero di Geghard, cioè “lancia”, ad indicare quella con cui venne trafitto Cristo crocifisso. Parzialmente scavato nella roccia, il complesso (Patrimonio Unesco) è uno dei più affascinanti e interessanti dell’architettura armena medievale. Pranzo e visita al tempio pagano di Garni (1° secolo A.C.), l’unico conservatosi in Armenia, su uno stupendo altopiano, a strapiombo sulla valle del fiume Azat. Rientro a Yerevan. Tempo libero per ultimi acquisti. Cena in ristorante e brevissimo pernottamento in albergo.

9° giorno – Martedì 23 luglio: Yerevan/Milano Malpensa Terminal 1
Trasferimento in aeroporto verso le ore 02.00. Operazioni di imbarco e partenza per Malpensa.

Scarica il programma in formato PDF
MAPPA
 

PHOTOGALLERY IN TEMPO REALE
Le foto sono caricate in tempo reale dai pellegrini in viaggio.
PROGRAMMA
1° giorno (Venerdì 31 maggio) – Milano – Brou – Abbazia di Citeaux – Chalon-sur-Saone
Di buon mattino ritrovo dei Signori Partecipanti al QT8 Milano e partenza in pullman via autostrada . Pranzo in ristorante in zona. Visita al Monastero reale di Brou, edificato dal 1505 al 1532 da Margherita d’Austria reggente dei Paesi Bassi, è il capolavoro che ella ha voluto per perpetuare la sua gloria ed il suo amore per il suo sposo Filiberto il Bello, duca di Savoia. La chiesa è un gioiello in stile gotico fiammeggiante riccamente decorato. Nel pomeriggio proseguimento per l’Abbazia di Citeaux, culla dell’ordine cistercense, dove si svolgerà la visita guidata. E’ qui che San Bernardo di Chiaravalle iniziò la sua vita monastica. Con il tempo Bernardo diverrà uno dei più fortunati promotori della riforme cistercense dando vita ad un’escalation nella fondazione o incorporazione di monasteri che, all’inizio del XIII sec. superavano il numero di 500. Ancor oggi, dopo varie traversie, Citeaux è sede di una Comunità dell’ordine cistercense della stretta Osservanza e conta circa 35 membri. Al termine proseguimento per Chalon sur Saone e sistemazione nelle stanze riservate. Cena e pernottamento.

2° giorno (Sabato 01 giugno) – Chalon-sur-Saone (esc. Abbazie di Fontenay, Vézelay e Autun)
Pensione completa. Intera giornata di escursione. Prima tappa alla splendida Abbazia cistercense di Fontenay, fondata nel 1118 da Bernardo di Chiaravalle. Mantiene gran parte del suo aspetto originario, tra cui la chiesa, il dormitorio, il chiostro e la sala capitolare, tutti costruiti in stile romanico. Più tardi vennero aggiunti la sala dell’abate e un’infermeria. Dopo la visita si prosegue per Vézelay, piccolo borgo medievale. Visita dei più importanti monumenti della città ed in particolare della grande chiesa abbaziale cistercense di Sainte Madeleine, centro di pellegrinaggi medievali, uno dei capolavori dell’architettura romanica, patrimonio dell’Unesco. Ultima tappa della giornata ad Autun, tranquilla cittadina d’arte della Borgogna. Visita dei resti romani e della Cattedrale di S. Lazzaro del 1120, monumento storico di Francia dal 1840. Pranzo in ristorante in corso di visite. Rientro a Chalon per cena e pernottamento in albergo.

3° giorno (Domenica 02 giugno) – Chalon-sur-Saone (esc. Cluny – Charlieu – Paray Le Monial)
Prima colazione. Partenza per Cluny e visita dell’Abbazia, fondata nel X secolo. Durante il Medioevo ebbe un’importanza determinante grazie all’ influenza spirituale esercitata ed al conseguente ruolo pacificatore nel mondo feudale che fornì un contributo all’insediamento della cultura europea. Benché demolita in gran parte dalla Rivoluzione, l’abbazia ha conservato vestigia che rivelano il suo gigantismo ed il suo passato splendore. Pranzo in ristorante e proseguimento per l’abbazia di Charlieu con facciata e sculture romaniche. Fondata nel 872, l’abbazia fu consacrata nel 1094; ogni facciata e ogni timpano della chiesa richiamano la fede cristiana medioevale. La raffinatezza e la bellezza architettonica trovano la massima espressione nella facciata principale che raffigura, fra l’altro, la trasfigurazione di Cristo. Al termine, partenza per la visita di Paray -Le-Monial, capoluogo della Borgogna romanica, uno dei grandi centri religiosi e spirituali di Francia. Visita alla Basilica del Sacro Cuore, in stile romanico-cluniacense e alla cappella delle Visitandine. Rientro a Chalon cena e pernottamento.

4° giorno (Lunedì 03 giugno) – Chalon-sur-Saone – Tournus – Taizé – Milano
Prima colazione. Partenza per Tournus, visita dell’Abbazia, in stile romanico, eretta tra il X e il XII sec.La navata della chiesa è immersa in una luce rosata; il transetto e il coro mostrano la rapida evoluzione dell’arte romanica, con la bianchezza della loro pietra. Gli edifici abbaziali (cellaio, refettorio, sala capitolare) sono ordinatamente disposti intorno al chiostro, mentre la dimora dell’abate della fine del XV sec. sorge a due passi. La cripta del X sec. e il suo profondo pozzo meritano la visita. Dopo la visita, si prosegue per Taizé, per l’incontro con la Comunità cristiana monastica ecumenica ed internazionale fondata nel 1940 da Roger Schutz, meglio conosciuto come frère Roger. Breve incontro e momento di preghiera. Pranzo lungo il percorso e rientro a Milano in tarda serata.
MAPPA
 


PHOTOGALLERY IN TEMPO REALE
Le foto sono caricate in tempo reale dai pellegrini in viaggio.
PROGRAMMA
ore 06:00 Ritrovo Piazza Santa Maria Nascente (QT8)

ore 06:15 Partenza Pullman Piazza Santa Maria Nascente (QT8)

ore 06:45 Ritrovo ad Assago incrocio Alzaia Naviglio Pavese con via Gran S. Bernardo

ore 07:00 (puntuali) Partenza pellegrinaggio

ore 12:15/12:30 S. Messa a Trivolzio

ore 13:30 Partenza dei pullman per il ritorno ad Assago

ore 14:30 Partenza dei pullman per il ritorno Piazza Santa Maria Nascente (QT8)

Per le intenzioni di Preghiera durante il Pellegrinaggio inviare una mail al seguente indirizzo: [email protected]
MAPPA